'Natale a Caserta': al via la manifestazione del capoluogo

Natale a Caserta è il programma di eventi che da venerdì 20 novembre e fino al 15 gennaio animerà con mostre, concerti, mercatini, musica e tanto altro ancora il capoluogo di Terra di Lavoro. Il ricco cartellone di eventi organizzati dalla Confesercenti e dall’Ascom-Confcommercio, grazie al contributo della Camera di Commercio di Caserta, con la collaborazione del Comune, della Provincia, dell’Ept e della Soprintendenza, è stato presentato in conferenza stampa al Teatro Comunale. Con il presidente dell’ente camerale Mario Farina, il sindaco Nicodemo Petteruti, in rappresentanza della Provincia il dirigente del settore cultura Paolo De Felice, il presidente cittadino della Confesercenti Enzo Menniti e il vicepresidente provinciale dell’associazione Lello Valentino. Quindi, Mario d’Anna responsabile provinciale dell’Ascom e Andrea Letizia segretario cittadino della stessa associazione.


SI PARTE - Il taglio del nastro alle 19,30 di venerdì 20 con l’accensione delle luci (12.800 lampadine) del maestoso albero di Natale alto circa 20 metri in piazza Dante e di tutte le luminarie in città. Poco prima l’inaugurazione nella Reggia vanvitelliana della mostra “L’Italia e la Corte di Mosca”, un progetto nato da un confronto tra la Camera di Commercio di Caserta e il Museo del Cremlino e portato a compimento con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Caserta, della Provincia e del Comune di Caserta, nonché dell’Ente provinciale per il Turismo. Per il presidente Farina “la Camera di Commercio che è la casa madre del mondo economico è molto sensibile a queste opportunità soprattutto in un momento di crisi come questo in cui bisogna dare sostegno alle imprese. Bene, dunque, fare fronte comune per dare il rilancio che merita all’economia della città”. Per il sindaco Petteruti: “Oggi è davvero una bella giornata, nella quale la città mostra il suo volto migliore grazie alla capacità di aggregazione delle energie positive che produce un evento assolutamente straordinario”. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Menniti, tra i principali artefici della “costellazione” di eventi. “C’è la forte volontà di tutti i soggetti coinvolti – ha detto Menniti – a fare in modo che questa manifestazione possa rappresentare una svolta per la nostra città. Fondamentale il ruolo dei commercianti dal momento che il commercio rappresenta la forza viva di ogni città, per questo abbiamo voluto fare qualcosa di buono per Caserta”.


I NOMI - Tra i protagonisti del Natale a Caserta, solo per fare qualche nome, Tereza Salgueiro, Eugenio Bennato, Michele Campanella, Fanny Ardant, Nicola Piovani, Gianfranco Iannuzzo, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Pierluigi Tortora, Marcello Colasurdo, Enzo Avitabile, Tony Esposito, i Taranterrae.


GLI APPUNTAMENTI - Questi solo alcuni degli appuntamenti della rassegna. Con l’illuminazione dell’albero al via tutte le altre iniziative. Sempre il 20 novembre Caserta si animerà con gli artisti di strada, che invaderanno il centro fino al 5 gennaio. In contemporanea l’apertura dei mercatini viennesi in piazza Redentore dedicati ai temi natalizi. Già a partire dal giorno dopo sarà possibile visitare la mostra di fotografie sulla Caserta del dopo guerra allestita nell’ex Palazzo del Fascio. A questa prima esposizione faranno seguito le altre mostre fotografiche nella cappella del Redentore e nel Villaggio Torre. Intanto, piazza Vanvitelli si trasformerà in un parco giochi per i bambini e sotto i portici della Casa Comunale si ballerà un appassionato Tango Illegal.
Il 28 novembre il Palazzo Reale si trasformerà nella “Reggia delle meraviglie”, con un evento che celebrerà i fasti dei Borbone, mentre piazza Matteotti diventerà una pista di ghiaccio. Nella stessa data al via il Festival Internazionale dei Madonnari, mentre l’arte contemporanea verrà ospitata in una grande sala di Corso Trieste. Nel giorno dell’Immacolata avrà inizio la mostra itinerante dell’arte presepiale napoletana. Tutto il borgo di San Leucio sarà coinvolto a partire dal giorno 11 dalle istallazioni del marchio Terre Blu. Dal 13 la Festa Barocca che porterà protagonisti della musica e dello spettacolo nel Belvedere, nel Duomo e nella chiesa dell’Annunziata di Casertavecchia, nel Teatrino di Corte della Reggia e nel Duomo di Caserta. Nei giorni centrali delle festività ampio spazio al presepe vivente alla Vaccheria e il tradizionale Concerto di Capodanno alla Reggia.
 
Data: 27.11.2009
Link correlati:
www.interno18.it