Comunicati Stampa

Torna alla pagina

APPELLO PER AUGUSTO DI MEO - 25esimo anniversario dell’uccisione di don Giuseppe Diana

                                                                     Provincia di Caserta               

IL PRESIDENTE
 
APPELLO PER AUGUSTO DI MEO
 
 
Cari sindaci, nel ringraziarvi per quanto già avete fatto e ancora farete per il 25esimo anniversario dell'uccisione di don Giuseppe Diana, prete di Casal di Principe ammazzato dalla camorra il 19 marzo del 1994, devo chiedervi di essere tutti uniti per una nuova battaglia di civiltà.
 
Il testimone oculare di quell'efferato omicidio, Augusto Di Meo, non esitò a denunciare dando inizio a quello che è stato il processo giudiziario ma anche di riscatto della nostra amata Provincia.
Fu una scelta di civiltà che è ancora di grande insegnamento per tutti noi e come tale siamo ora chiamati ad essere noi al suo fianco.
Le norme vigenti non consentono il riconoscimento di Augusto Di Meo come testimone di giustizia, particolari impedimenti tecnici non permettono di prevedere infatti una retroattività di oltre due decenni, così come è stato chiarito e ribadito di recente da alcuni rappresentanti del Governo, ma questo non ci esime dal prendere una netta posizione in merito, al di là delle nostre idee politiche che non sono qui in discussione.
Vi chiedo di esprimere tutti insieme la nostra solidarietà istituzionale ad Augusto Di Meo, attraverso la sottoscrizione di questo appello per chiedere al Governo di affrontare in maniera risolutiva la vicenda Di Meo mediante una norma ad hoc che sia in grado di riconoscere e rendere merito alla sua scelta di giustizia.
Sono certo che concorderete con me sulla necessità di questo sforzo istituzionale perché non possiamo consentire che la nostra Provincia viva questo torto, seppur non intenzionale, nei confronti di un nostro concittadino.
Diciamo con forza da che parte stiamo per dare un valore aggiuntivo alle nostre azioni quotidiane.
 
Giorgio Magliocca
Presidente della Provincia
Condividi con Facebook