Comunicati Stampa

Torna alla pagina

Comunicato del 6 marzo 2020 - La Provincia applica le disposizioni governative per il contenimento del contagio da Coronavirus

La Provincia applica le disposizioni governative per il contenimento del contagio da Coronavirus e avvia lo Smart Working per i dipendenti

"Stiamo applicando negli Uffici dell'Ente tutte le disposizioni contenute nei DPCM del 1 e del 4 marzo 2020 in materia di contenimento e gestione dell'emergenza da Covid-19 – ha dichiarato il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca – a salvaguardia dei dipendenti ed indirettamente anche del pubblico – in modo da fare la nostra parte per limitare quanto più possibile la diffusione del contagio". 

Giorgio Magliocca- Presidente della Provincia di Caserta

Sono state applicate già da qualche giorno, negli uffici della Provincia di Caserta, le disposizioni previste dal DPCM del 1 marzo 2020. In particolare sono stati affissi manifesti contenenti il decalogo, emanato dai tecnici dell'Istituto Superiore della Sanità, per favorire ulteriormente, nei luoghi di lavoro, pratiche e comportamenti necessari per limitare il contagio da Coronavirus.

Già sono stati installati i primi dispenser igienizzanti nei luoghi dell'Ente più frequentati ed è stato predisposto per domani 7 febbraio e domenica 8 l'igienizzazione e la disinfezione dei locali della sede, che prevede la sanificazione degli uffici e l'igienizzazione delle superfici di lavoro e di contatto.

È in previsione anche un analogo intervento di igienizzazione e di disinfezione negli Uffici del Museo Provinciale di Capua.

"Raccomando a tutti i dipendenti – ha proseguito Magliocca – la massima attenzione nel seguire, in modo scrupoloso, le indicazioni del Ministero della Salute, circa le precauzioni da rispettare nei luoghi di lavori in queste giornate davvero delicate".

Intanto la Provincia di Caserta ha approvato, con Decreto del presidente Giorgio Magliocca l'avvio dello smart working per i dipendenti dell'Ente. "Avevamo avviato da tempo l'iter per questa innovativa e necessaria forma di esecuzione del rapporto di lavoro – ha spiegato il presidente Magliocca – ed ora che anche il Governo e il Dipartimento della Funzione Pubblica hanno chiesto alle pubbliche amministrazioni l'implementazione di forme di lavoro agile a causa dell'emergenza coronavirus, noi siamo già pronti. Ringrazio gli uffici che hanno immediatamente accolto il mio invito a completare in tempi rapidi il progetto ed a renderlo esecutivo".

Con il Decreto presidenziale n. 45 di oggi, il Presidente Magliocca ha disciplinato nello specifico le modalità di svolgimento delle prestazioni in smart working ed ha previsto una particolare procedura in conseguenza dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. Nel provvedimento tale metodologia è stata definita LAE (Lavoro agile in emergenza) e consente ai dipendenti che hanno maggior bisogno di tutela (soggetti a rischio con patologie), a coloro che utilizzano i mezzi pubblici per raggiungere la sede di lavoro ed a quelli che hanno la necessità di gestire figli in età scolare, in conseguenza dei provvedimenti governativi di sospensione delle attività didattiche delle scuole, di accedere alla misura con modalità semplificate e maggiore celerità.

"Abbiamo deciso – ha concluso Magliocca – di supportare coloro che in questo momento hanno maggiore difficoltà a prestare il proprio quotidiano servizio lavorativo, fondamentale per il buon funzionamento della Provincia. È un gesto di civiltà, per venire incontro alle necessità dei nostri dipendenti ma anche per ottimizzare le risorse e l'efficienza della macchina amministrativa. Sono certo di poter contare sulla professionalità e sulla collaborazione di tutti".

   

Condividi con Facebook